TUTTO GRAZIE AL DOTTORE VENALE

TUTTO GRAZIE AL DOTTORE VENALE

Un giorno, che doveva essere un giorno qualunque, accompagnai la mia fidanzata dall’ennesimo dottore, per l’ennesima visita ginecologica a causa di alcune infezioni che si verificavano frequentemente. Questa volta però scelsi quello che doveva essere uno dei migliori. Arrivati in questo magnifico studio in una delle vie più importanti di Napoli pensai subito di trovarmi nel posto giusto, il posto giusto per iniziare quello che è stato un vero e proprio incubo. Da premettere che io avevo 28 anni e la mia fidanzata 20. Ad un certo punto il dottore ci chiede se facciamo l’amore, da quanto e se usavamo il preservativo. A quel punto io gli dico di no e lui senza nemmeno pensarci due volte mi dice di fare entrambe delle analisi e io anche uno spermiogramma. Essendo caratterialmente un tipo molto ansioso iniziai a pensare l’impossibile. Tempo una settimana e avevo già tra le mani l’esame. Chiamo il dottore e vedendo che c’era già qualcosa che non andava volevo leggergli il tutto per telefono. Ovviamente mi disse che dovevo passare di persona, essendoci stato 7 giorni prima pagando ovviamente la visita (150€) pensai tra me e me “che bravo mi fa tornare, per leggermi le analisi di persona”

“Povero ragazzo” due parole che mi rimbombano ancora nella testa. “Povero ragazzo, ma hai preso qualche botta ai genitali da piccolo?”
In poche parole e con una freddezza disumana in presenza della mia fidanzata di 20 anni mi disse che la probabilità di diventare padre era pari a zero. Chiese alla mia ragazza (in mia presenza) se mi amava e se voleva dei bambini da me. La mia ragazza, che fino ad adesso la sto chiamando così solo per farvi rendere conto della situazione…la mia donna, l’amore della mia vita, immediatamente rispose di si e che avrebbe fatto di tutto e subito per avere un figlio da me.

Connubio perfetto: donna innamorata, uomo scioccato. Subito iniziò ad elencarmi i vari sistemi che voleva adottare, vari preventivi con tanto di prezzi ecc. 1000-5000-3000€ acconto, date. Non capii niente, a tal punto dal voler andare via dallo studio affranto, ovviamente alla porta la signorina che esclama “sono 150€”” non mancò nemmeno per quella situazione. Niente visita, nessuna diagnosi, mi disse soltanto quello che c’era scritto sullo spermiogramma: azoospermia severa. Non ci voleva lui o 150€ per capire che stavo rovinato.
Eh vabbè, scendo e inizio a metabolizzare la situazione. Non posso avere figli! E mo? Che senso ha la mia vita? Che senso ha la mia storia d’amore? Dovevo sposarmi. NO! Se non posso avere figli non ti sposo! Un vero e proprio disastro.
Inizio a farmi forza pensando che l’esame fosse sbagliato, perchè proprio a me?
Le attese erano infinite, 7 giorni sembravano un’eternità. La risposta al secondo spermiogramma mi fu consegnata da quello che per me è stato un vero e proprio angelo, il Dott. Lucio Improta del Fatebenefratelli di Napoli, che mi accolse nel suo studio, mi fece accomodare e mi spiegò che la situazione era quella che era ma che per prima cosa dovevo fare un’ecocolortoppler per vedere se avevo un varicocele.
In tutto questo io e la mia metà ci provavamo in tutti i modi, ma niente, la gravidanza non arrivava, non arrivava mai. Mi sentivo di impazzire. Abbiamo fatto almeno7/8 test di gravidanza, non aspettavamo manco il ciclo, una volta addirittura preso dalla collera dell’arrivo del ciclo le feci fare comunque il test. Ero totalmente andato, demoralizzato al massimo.
Intanto arriva la risposta dell’ecocolortoppler: varicocele 4 grado, a 28 anni significa che stai rovinato. Lo spermiogramma era di 4 milioni lenti brutti storti, niente di buono insomma.
Tornai dal Dott. Improta e non mi fece scoraggiare mi consigliò comunque di operarmi nonostante a 28 anni le probabilità erano inferiori.
Oggi mi sono deciso a scrivere queste righe perchè mia figlia ieri ha fatto un anno e ripensando a tutto quello che ho passato mi sembrava giusto dare una speranza a chi sta lottando dando una speranza a chi la sta perdendo.
Mi hanno operato al Cardarelli, dopo 6 mesi si avevano i primi risultati. 6 mesi e un giorno 44 milioni di spermatozoi mobilità giusta, tutto ripreso. 6 mesi e qualche giorno si cancellarono dalla mia mente le parole “povero ragazzo” e furono sostituite da “SONO INCINTA”

Tutto grazie a quel dottore venale.

1 commento
  1. ciela05
    ciela05 dice:

    Quante cose in comune…a parte i 44 milioni…
    A causa di un carissimo dottore venale anche noi siamo approdati in questo mondo.. per lui non c’erano soluzioni.Ad oggi purtroppo siamo ancora in ballo senza mai un positivo…ma sento che arriverà ❣Ne sono certa..lo meritiamo❣

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento