Auri

Sono qui e ti penso. Penso a te, Aurora, a questa mamma che forse non incontrerai mai, ai tuoi occhietti e al tuo sorriso che forse non avrò mai la fortuna di vedere. Però so che ci sei e che, da qualche parte, mi stai ascoltando.

E allora vorrei raccontarti la storia della tua mamma e del tuo papà, che dal Settembre 2015 ti stanno cercando. Ci abbiamo provato tante, ma tante volte sai? Dapprima come si fa quando tutto viene naturale,armandosi e basta…mamma ha buttato tanti test, ogni mese sperando che quella linea in più ci dicesse che c’ eri, che eri qui con noi. Poi, dopo visite, analisi e tutto quel che era possibile fare ( non sai quante cose Amore Mio!) , abbiamo deciso di cercarti un po’ più in là, fra dottori, tubicini e provette. Mamma, nel Giugno 2017, ha sentito qualcosa di diverso, anche solo per un attimo, ma poi è tornato tutto com’ era e in un momento tu forse, che non eri mai arrivata, hai voluto andare via.

Ora a Novembre ti cercheremo ancora, sperando tu voglia venire a trovarci per farci capire che l’Amore c’è. A dispetto dei no, dei non so, dei non si può, che forse spazzerai via in un momento.

Seduta qui, sul marciapiede della nostra casa, ti aspetto Piccola Mia, sono qui, fatti trovare.

Ti prometto che non ti lascerò mai andare, anche se resterai solo nella mia testa, lontano dagli occhi, ma vicino al mio cuore.

Ti Amo,

La Tua Mamma.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento