Il desiderio dietro il rimorso

La società ti condiziona e spesso a farlo sono le persone a te più vicine.

Era febbraio 2017 quando tra lo stupore e l’incredulitá scopro di essere incinta! Mancavano pochissimi mesi al mio matrimonio e non capivo bene cosa mi stesse succedendo.

La mia gioia però trova presto l’ostacolo dell’ostilitá dei miei genitori, per loro era un disonore sposare uba figlia incinta… fu così che le loro pressioni psicologiche mi spinsero a fare un’IVG.

Mi sposo, proviamo da subito ad avere un bambino….niente. Passa un mese, due…. siamo a 13 mesi e ancora niente. Oltre al dolore, provo rabbia e rimorso per quella maternità negata. A settembre iniziamo un percorso di coppia: non so cosa ci attende ma spero di poter presto leggere INCINTA su quel test!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento