Un lieto fine … con qualche nuvola

Avevo sempre pensato che la cicogna potesse arrivare in qualsiasi momento. Dovevamo solo decidere di essere pronti a diventare genitori ed eccoci accontentati.

Ci abbiamo pensato molto, forse troppo senza guardare, almeno all’inizio l’orologio biologico che inesorabilmente andava avanti.

E così quando avevo 35 anni abbiamo deciso, è il momento, possiamo rilassarci, non prendere più precauzioni…  A 35 anni ti senti giovane, molto giovane e neanche sai che già ti definiscono “primipara attempata”.

E così vado dalla mia ginecologa: C’è qualcosa che devo fare prima? Si certamente facciamo delle analisi per vedere se è tutto ok. E’ tutto ok ma non hai avuto la rosolia. Come non ho mai avuto la rosolia, ho già fatto questo controllo due anni fa ed era risultato positivo. Quale dei due test è sbagliato? Rifaccio le analisi e mi confermano il primo: non ho avuto la rosolia. Tranquilla è routine: fai il vaccino e nel giro di 3 mesi torna tutto a posto. Passano 6 mesi e le analisi non tornano, devi aspettare ancora un po’ e così passa 1 anno. 1 ANNO

Sono arrivata a 36 anni… Iniziamo a provare, un mese, due, quattro. Come mai non succede nulla?  Torno dalla ginecologa: è tutto normale ci vuole tempo fatti aiutare da qualche strumento che monitora l’ovulazione… Passano altri 6 mesi e non succede nulla

Sono arrivata a 37 anni…. Torno dalla ginecologa: ho fatto tutto quello che mi ha detto sono 12 mesi che non prendiamo precauzioni e 6 che monitoro tutto. Inizio ad avere paura. Decidiamo di approfondire e entriamo nel loop dei vari test, tanti di tutti i tipi. Nulla, apparentemente è tutto a posto ma sono passati 6 mesi.

Sono arrivata a 37 anni e mezzo…. è un anno e mezzo che ci proviamo ma non succede nulla. Con il mio medico decidiamo di provare il Clomid, 1, 2 3 volte. Alla terza SUCCEDE!

Ho 38 anni e sono INCINTA. Porto avanti senza grossi problemi la gravidanza e ARRIVA IL NOSTRO PICCOLO PRINCIPE. E questo è sicuramente il mio LIETO FINE. E’ stato difficile ma poi mica tanto.

Ho 39 anni e SONO MAMMA.

Ed ecco arrivare le nuvole. Quel mica tanto ci riporta a pensare che ci siamo riusciti una volta, la seconda sarà più facile, aspettiamo che IL PICCOLO PRINCIPE cresca un po’ e ci riproviamo…

Ho 41 anni ed è il momento di riprovare, decidiamo di andare direttamente con il Clomid per velocizzare, è stato così facile la prima volta… Proviamo 1, 2, 3, 4 volte nulla. Sono passati solo 3 anni ma questa volta non funziona. NON FUNZIONA

Abbiamo già un figlio che facciamo? La strada è in salita, molto in salita ma proviamo a questo punto un serio centro di PMA. Iniziamo di nuovo tutte le analisi, è sempre tutto ok.

A questo punto iniziamo il percorso. Un percorso che ti porta in luoghi dove la gente non si guarda negli occhi, anzi non si guarda proprio, dove respiri dolore e ansia, dove ti immagini le storie delle persone che ti siedono accanto, così vicine ma così lontane. Dove ti senti anche un po’ in colpa tu che un figlio alla fine lo hai già.

Qui mi assegnano il mio medico: quello sbagliato?. Quello che alla fine del primo percorso mi guarda e mi dice: lei secondo me ha scarsissime probabilità di restare di nuovo incinta, ha già un altro figlio, se fosse mia moglie le direi di tornare a casa e di essere felice con quello che ha.

Ma io SONO FELICE CON QUELLO CHE HO

E così razionalmente decido di lasciar perdere, forse lui ha ragione, forse non bisogna spingersi così oltre, forse alla fine io un figlio ce l’ho….

Sono passati degli anni e siamo in 3, siamo rimasti in 3. SE SONO FELICE? SI!!! Ma forse se non avessi incontrato quel medico, forse se ci avessi provato un po’ di più… forse, solo forse SAREI UN PO’ PIU’ FELICE.

 

1 commento
  1. tweetyforever
    tweetyforever dice:

    Cara pippix come mi ci ritrovo nelle tue parole …
    con l’unica differenza che già per il primo ho dovuto affrontare la pma … per fortuna alla prima fivet è arrivato il mio miracolo …
    e poi ci ho provato per 5 anni a dargli un fratellino … ho riaffrontato per 3 volte la strada tortuosa della pma … ho tentato ma non c’è stato nulla da fare …
    Anche noi siamo in 3 e sono felice di quello che ho … mi dispiace più per lui che per me … perchè un fratello/sorella è una cosa che ti cambia la vita …
    Ma ci ho provato, mi sono persa un po’ del mio miracolo nella ricerca del secondo … e quindi ora basta … non è facile, non so ancora se ce la faccio o meno … ci sono giorni in cui è più facile, giorni in cui è più difficile …
    ma devo togliermi dalla mente questo pensiero … perchè ho 42 anni … perchè basta …
    perchè la felicità te la crei da solo e devi essere felice di quel che hai e godertelo il più possibile … perchè non si sa quanto tempo ti è concesso …

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento